Cerca nel blog

OPEN TO EVERYONE BUT...

1) Do not share links: from now, every link is tracked so if a link would be sharing, the IP address is shown by me and I will banned who share link.

2) Requests 5 links in one day if they are not shown here only to bootlegging.elvis@gmail.com

3) DO NOT ASK RELEASES IF THEY AREN'T IN MY BLOG.


domenica 5 luglio 2015

ETERNAL ELVIS, VOLUME 1


ANNO DI PUBBLICAZIONE: giugno 1978.
LABEL: nessuna etichetta indicata.
AUDIO: ****
NOTE: fra le canzoni di questo disco americano stampato in sole 250 copie di vinile rosso, ci sono delle brevi dichiarazioni di tributo ad Elvis da parte di alcune celebrità.
Il retro riportava varie dichiarazioni  la lista del contenuto.
La label riportava una foto blu e bianca del 1970 ed il numero di matrice del vinile era ELVIS-1/2.


Sempre in America nel 1978 abbiamo una contraffazione di questo album. La copertina è identica ma se la si osserva attentamente, si nota la qualità inferiore (cosa che accade sempre con le falsificazioni).
La label è bianca con scritte blu e presenta una piccola immagine di Elvis sulla sinistra.
Il numero di matrice del vinile è ELVIS-2.
Il vinile era nero.

Nel 1979, sempre in USA, abbiamo una seconda contraffazione della prima stampa.
Tutto è uguale alla precedente contraffazione ma il vinile è rosso.

Nel 1978 abbiamo una seconda edizione del disco, ancora in USA. Stavolta la copertina è diversa e la foto è del 1957, con Elvis in jeans per il film “Loving you”. Il retro è differente e presenta una decina di piccole foto dinon eccelsa qualità, scattate durante gli anni ’50. La tracklist è quasi identica alla prima edizione ma questa volta le scritte sono più piccole e sono nere.
La label presenta foto blu e bianche tratte da “Jailhouse rock” e da “Elvis On Tour”.
Il numero di matrice del vinile è ELVIS-1/2.
Il vinile è rosso.
Da segnalare che il bootlegger non è lo stesso della prima edizione.

Sempre nel 1978, in USA, si conta un’edizione speciale della seconda edizione. Il bootlegger di New York ha aggiunto alla copertina identica alla precedente, una scritta dorata in rilievo: limited edition (in alto, su bordo nero). Ne fecero solo 50 copie.
Per il resto, tutto è identico alla versione trattata poco fa, tranne le foto sulla label che sono blu.

Nel 1978, USA, abbiamo una contraffazione della seconda edizione; essa ha la copertina più chiara, con più contrasto ed ovviamente di qualità inferiore.
Il numero di matrice del vinile è EL-1/2. Il vinile è rosso.

In USA, nel 1978, si conta anche una contraffazione della seconda edizione speciale. Si arguisce che si tratta di un falso dai soliti dettagli riguardanti la qualità di stampa.
Numero di matrice del vinile: EL-1/2. Il vinile è rosso.

Si segnala anche una stampa speciale della contraffazione della seconda edizione, USA, 1978.
La label aveva una foto in bianco e blu di “Jailhouse rock” ed il vinile era rosa.

Nel 1978 abbiamo una seconda contraffazione della seconda stampa.
Ci sono leggere differenze nel fronte e nel retro a causa di una maldestra falsificazione.



LATO 1:
1. Glenn Cambpell’s memories of Elvis
2. Old shep [alternate take 5. Si tratta della take che la RCA inglese pubblicò per errore nel 1957, all’interno del secondo LP di Elvis (“Elvis Presley No. 2”, HMV-CLP-1105)]
3. Sammy Dabvis Jr. statements
4. You don’t know me [tratta direttamente dalla pellicola di "Clambake"]
5. The Jordanaires recollections
6. Signs of the Zodiac/Violet [tratta direttamente dalla pellicola di "The trouble with girls"]
7. James Blackwood’s reflections
8. Swing down sweet chariot [tratta direttamente dalla pellicola di "The trouble with girls"]
9. Ray Wlaker’s and Gordon Stocker’s comments
10. The lady loves me [tratta direttamente dalla pellicola di "Viva Las Vegas"]
11. Elvis speaks
12. C’mon everybody [tratta direttamente dalla pellicola di "Viva Las Vegas"]
13. Bob Neal’s memories
14. Love me tender [tratta direttamente dall'omonima pellicola]
15. Mac Davis’s debt to Elvis
16. Fabian’s feelings
17. Dainty little moonbeams [tratta direttamente dalla pellicola di "Girls! Girls! Girls!"]

LATO 2.
1. Promotional interview of Elvis, Bill Black, Scotty Moore and Bob Neal
2. Fame and fortune [26 marzo 1960, Miami, "Frank Sinatra Timex Special Welcome Home Elvis"]
3. Stuck on you [26 marzo 1960, Miami, "Frank Sinatra Timex Special Welcome Home Elvis"]
4. Wolfman Jack’s memories
5. The next step is love [tratta direttamente dalla pellicola di "Elvis-That's the way it is". Prova del 14 luglio 1970, M.G.M. Studio, Culver City, California]
6. Carl Perkins’s explanations
7. One broken heart for sale [tratta direttamente dalla pellicola di "It happened at the World's fair"]
8. James Brown’s statement
9. Jambalaya [dal vivo in un concerto degli anni settanta. Probabilmente a Lake Charles, 4 maggio 1975]
10. Floyd Cramer’s descriptions
11. It hurts me [Master senza il coro dei Jordanaires. Si tratta di un errore commesso dalla RCA italiana nel 1964: essa sbagliò nel riversare la canzone sul 45 giri, facendola diventare una vera e propria versione alternativa omettendo il coro dei Jordanaires, lasciando solo Elvis ed il pianoforte. La stessa versione fu poi ripubblicata sull 33 giri prodotto dalla RCA inglese nel 1977 “Elvis in demand” (NL 85531)]
12. David Cramer’s and Jody Miller’s recollections
13. Debbie Mann’s comparisons
14. Party [direttamente dalla pellicola di "Loving you"]
15. Husky dusty day [direttamente dalla pellicola di "Wild in the country"]
16. Bones Howe’s introduction
17. If I can dream [Burbank, California. 29 giugno 1968. "Elvis-TV Special"]
18. Elvis’ greeting to you/I’ll be home for Christmas


Richiedere il link a...
Request link to...
bootlegging.elvis@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento