Cerca nel blog

OPEN TO EVERYONE BUT...

1) Do not share links: from now, every link is tracked so if a link would be sharing, the IP address is shown by me and I will banned who share link.

2) Requests 5 links in one day if they are not shown here only to bootlegging.elvis@gmail.com

3) DO NOT ASK RELEASES IF THEY AREN'T IN MY BLOG.


giovedì 20 agosto 2015

EL GOES EL PASO


ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2004.
LABEL: Audionics (TP04003).
AUDIO: *****
NOTE: inedito soundboard dello spettacolo del 2 giugno 1976 ad El Paso (addirittura in precedenza non era nemmeno in circolazione nel circuito dei CD-R).
Elvis è in buona forma e, se consideriamo l’ottimo sound ed un bel booklet di 12 pagine, si tratta davvero di un’ottima pubblicazione.
Spiccano su tutte “You Gave Me A Mountain”, “And I Love You So” e “Hurt”.

CANZONI: El Paso, Texas. 2 giugno 1976. Ore 20,30.
Also Sprach Zarathustra/See See Rider
I Got A Woman/Amen
Love Me
If You Love Me (Let Me Know)
You Gave Me A Mountain
All Shook Up
Teddy Bear/Don’t Be Cruel
Help Me
Fever
Jailhouse Rock
And I Love You So
Polk Salad Annie

Band Introductions
Early Mornin’ Rain
What’d I Say
Drums Solo
Bass Solo
Piano Solo
Electric Piano Solo

Love Letters
School Days
Hurt
Hurt
Hound Dog
Funny How Time Sips Away
Can’t Help Falling In Love
Closing Vamp/Announcements


Recensione di Marco.
In questa pubblicazione della "Audionics", la seconda per la precisione, ascoltiamo una registrazione soundboard risalente allo spettacolo di El Paso, Texas, 2 giugno 1976 (ore 20,30).
Il sound è ottimo ed il mixaggio mette in prevalenza Elvis, James Burton e J:D. Sumner.
Dopo una discreta "See see rider", stranamente "I got a woman" mi pare un po' inferiore alle tantissime versioni ascoltate fino ad oggi.
In "All shook up" Elvis cambia il testo in un verso: "Well, I bless my soul, what's wrong with YOU ALL" mentre il classico medley "Teddy bear/Don't be cruel" mi pare un po' migliore rispetto ai numerosi altri ascoltati.
Dopo una "Help me" eseguita molto più lentamente rispetto al master in studio, Elvis esegue "Jailhouse rock", e poi si getta in una sempre bella "Polk salad Annie", brano eseguito molto bene, segno che lo sentiva sempre "suo".
Un altro punto di forza dello spettacolo è la doppia esecuzione (per intero !) di "Hurt", canzone nuova per l'epoca, davvero cantata benissimo, con passione e feeling.
Si chiude lo show con "Hound dog", "Funny how time slpis away" ed ovviamente, "Can't help falling in love", in versioni standard sulle quali, a mio parere, non c'è nulla da segnalare.

Questo CD si presenta con un booklet allegato di 12 pagine, con foto a colori e note che lo corredano (dovrebbero fare così anche molti altri produttori underground...).
Lo spettacolo è su discreti livelli per il 1976, anno in cui, purtroppo, i problemi di salute di Elvis cominciavano a farsi sentire e si ripercuotevano su alcuni spettacoli. Qua mi sembra ancora okay e merita di essere ascoltato nel nostro lettore CD.

Richiedere il link a...
Request link to...
bootlegging.elvis@gmail.com

1 commento:

  1. Thank you very much Marco for this one, EXCELLENT. Grazie mille my friend.

    RispondiElimina